E’ arrivata: ecco la nuova App Sanità km zero

Gli Innovatori testano l’app Sanità km zero e… le rifanno il look: disponibile negli store dal 31 maggio una nuova versione del servizio che permette di gestire le prescrizioni farmaceutiche da smartphone.
di Consorzio Arsenal.IT 4 settimane fa 16Commenti

Ci piace il momento in cui il “cerchio” si chiude, momento in cui è possibile toccare con mano il frutto degli sforzi condivisi con voi, soci del Club: la nuova release dell’app Sanità km zero è finalmente disponibile. Scaricando l’applicazione (o aggiornandola, per chi già la utilizza) è possibile usufruire di una soluzione migliorata sensibilmente sotto diversi punti di vista. (Leggi come fare per poter utilizzare Sanità km zero).

Cos’ha di nuovo?

I feedback dei test che avete eseguito ci hanno permesso, innanzitutto, di migliorare l’usabilità: l’interfaccia è stata resa più leggibile, i colori sono ad alto contrasto, le aree cliccabili sono meglio differenziate rispetto a quelle statiche; la navigazione è facilitata anche grazie alla revisione dei testi – più comprensibili senza termini troppo tecnici; la modalità per la richiesta di rinnovo della prescrizione per un farmaco presente in archivio è stata ulteriormente semplificata.
Inoltre, sono stati aggiunti degli elementi sempre allo scopo di rendere l’app più comoda e user-friendly: ad esempio, è stata integrata la funzione di visualizzazione in anteprima della ricetta.

Come abbiamo raggiunto questo risultato?

La collaborazione con gli utenti si è rivelata essenziale per l’obiettivo di aggiornamento della applicazione. I test di usabilità della nuova proposta, a cui alcuni soci hanno partecipato, hanno dato ottimi risultati: il 94,5% dei task da compiere è stato portato a termine e i compiti sono stati giudicati “facili” da effettuare nel 77,8% dei casi, “abbastanza facili” nel restante 22,2%.

Questi buoni risultati hanno avuto un riflesso positivo immediato anche sulla valutazione della app Sanità km zero negli store online. Dal lancio della nuova versione, infatti, il rating su App Store è cresciuto dal 2,3 su 5 al 3,0 su 5 (+30%) e su Play Store dal 3,1 su 5 al 3,7 su 5 (+19%).
Con il vostro prezioso contributo abbiamo aggiunto un altro tassello alla filosofia Sanità km zero, incentrata da sempre sul disegno partecipato dei servizi e sull’approccio user-centered. Solo condividendo la prospettiva dell’utente finale, infatti, è davvero possibile realizzare soluzioni che rispondano ai reali bisogni delle persone.
Questo post appartiene a:
  Club innovatori - risultati

16 Commenti

  • Anonimo says:

    L’app mi segnala l’esistenza di una ricetta spendibile nonostante abbia da tempo ritirato tutti i farmaci prescritti.

  • Anonimo says:

    È cosa nota che non sempre i programmi funzionano subito Penso che mettendo in evidenza i problemi, venga trovata la soluzione L’importante è segnalare
    Una buona serata a tutti
    F.

  • Anonimo says:

    Studierei la possibilità di implementare l’app anche per il pc. Una persona di una certa età, come me, usa più facilmente il computer del cellulare.

  • Anonimo says:

    Purtroppo il mio medico non mi permette ancora l’abilitazione al servizio: ero interessato alla possibilità di poter gestire in modo semplice richieste di ricette per farmaci legati a malattie croniche. Quando il sistema diventerà disponibile a tutti i pazienti?

    Vedo dalla documentazione che l’operazione di richiesta di farmici avviene attraverso SMS, email, WhatsApp: mi confermate che il processo di gestione della richiesta ricette non è inserito in un workflow completo sul sistema informativo del medico e quindi all’interno di un perimetro di gestione e di sicurezza ben definito e controllato?

    Grazie

    • Consorzio Arsenal.IT says:

      Buongiorno,
      al momento stiamo valutando l’opportunità di aprire canali alternativi al medico di medicina generale, che saranno presto disponibili.
      La richiesta farmaci dall’app si “appoggia” a servizi quali WhatsApp, e-mail, SMS, chiamata al telefono dell’ambulatorio o al cellulare del medico; nei casi in cui la richiesta debba utilizzare app esterne a Sanità km zero, l’utente viene prontamente e preventivamente avvisato, potendo scegliere di non inviare la richiesta e optare per un’altra opzione.
      Raccogliamo senza dubbio e con piacere la sua idea di una modalità “interna” al sistema, che dialoghi direttamente dall’app con gli applicativi dei medici.
      Cordiali saluti

  • Anonimo says:

    salve. io sono cieco totale e volevo dirvi che adopero benissimo l’app in tutti i suoi lati cosi’ da poter arrangiarmi. grazie un lavoro fatto bene.

    • Consorzio Arsenal.IT says:

      Buongiorno,
      siamo lieti di sapere che l’app risponde alle sue esigenze; stiamo tra l’altro lavorando per migliorare il più possibile l’accessibilità del servizio.
      Cordiali saluti

  • Anonimo says:

    Mi dispiace ma non è il mal funzionamento del sistema, anche le mie con il nuovo sistema le ricette son sparite,
    o chiesto anche al mi medico è rimasto basito nel vedere che avevo ragione………….

  • Anonimo says:

    Vedevo che mi erano arrivate le ricette, ma aprendo l’app mi da 0 ricette, ed è la seconda volta che le richiedo… Ho provato a disinstallare e reinstallare l’app, e nn compare più nulla. Cosa devo fare? Grazie

  • Anonimo says:

    Oggi 25 giugno ho perso lo storico di questo indirizzo mail.

  • Anonimo says:

    Buongiorno, nella nuova app. sono scomparse tutte le ricette che avevo in archivio? Sè possibile vorrei una spiegazione grazie.

    • Consorzio Arsenal.IT says:

      Buongiorno, è possibile che si siano verificati temporanei malfunzionamenti al sistema regionale. In ogni caso, per qualsiasi necessità legata all’uso dell’app è possibile scrivere una segnalazione via mail al supporto regionale dedicato, all’indirizzo fser.supporto@regione.veneto.it
      Cordiali saluti

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.