Aiutaci a scegliere le funzionalità che vorresti!

Oltre 300 soci hanno votato quali nuove funzionalità mettere in campo per i servizi Sanità km zero.

Cosa potrebbe migliorare gli attuali servizi sanitari digitali del Veneto? Quale funzione in più ti aspetteresti? Di cosa avresti bisogno che non è ancora disponibile come servizio digitale? 

Abbiamo stilato una lista * delle potenziali funzionalità di Sanità km zero più richieste e abbiamo chiesto al Club una mano per capire che priorità dare: non potendo sviluppare tutto insieme e subito, avevamo bisogno di capire quali fossero i servizi a cui dare maggiore priorità. Inoltre abbiamo chiesto se fosse preferibile disporre di queste funzionalità su:

App Sanità km zero Ricette: app che attualmente permette di gestire le prescrizioni farmaceutiche direttamente dal proprio smartphone e ritirare i farmaci direttamente in farmacia; 

Sanità km zero Fascicolo: un profilo personale on-line da cui poter accedere ai documenti disponibili digitalmente della propria storia clinica, consultabile, previo consenso, dai professionisti della salute;

Entrambi.

Ma vediamo i risultati! 

Le funzionalità  sono disposte secondo un ordine per valutazione di priorità, cioè il risultato dell’esercizio “Seleziona le tre funzionalità che ritieni sia prioritario sviluppare al più presto”; l’ultima colonna che riporta la percezione di “molto importante”, invece, indica la percentuale di tali risposte alla domanda “Quanto ritieni importante sviluppare al più presto questa funzionalità?” (le possibilità di risposta erano “molto importante” // “abbastanza importante” // “poco importante” // “per nulla importante”).

La prenotazione di visite ed esami, la ricezione di ricette specialistiche, la memorizzazione della password e un nuovo metodo di richiesta di rinnovo ricette al medico sono risultate le funzionalità più desiderate.

In “seconda posizione”, invece, dalla possibilità di archiviare i risultati di visite ed esami fino alla possibilità di comunicare online con il proprio medico.

Una bassa priorità è stata invece assegnata alle ultime 11 proposte, tra cui, ad esempio “prenotare un farmaco”, “scelta e revoca del medico di medicina generale” o”disporre del proprio calendario appuntamenti della salute”.

Una piccola nota metodologica: questa analisi ha permesso di identificare le funzionalità che potrebbero essere più utili per la maggior parte delle persone, tuttavia non trascureremo nessuna idea, consapevoli del fatto che alcuni particolari gruppi di persone potrebbero beneficiare di alcuni determinati servizi (ad esempio disporre di un certificato di esenzione online).

Cosa succederà ora?

Ora ci occuperemo di portare i risultati tratti dalle vostre scelte sui tavoli di lavoro a livello regionale che decideranno, in base alla fattibilità tecnica, quali tra le funzionalità più richieste dal Club procederanno ad essere studiate per l’implementazione. Non appena la strada da intraprendere sarà definita, sarete i primi a saperlo.

Grazie a tutti della collaborazione, molte persone ve ne saranno grate!

* Obiettivo: comprendere priorità ed importanza percepita dagli utenti rispetto alle potenziali funzionalità Sanità km zero
Strumenti di indagine utilizzati:
  • Questionario importanza percepita: scala Likert a 4 item. Domanda: “Quanto ritieni importante sviluppare al più presto questa funzionalità?”. Totale rispondenti 302.
  • Questionario di prioritizzazione. Domanda “Seleziona le tre funzionalità che ritieni sia prioritario sviluppare al più presto” (le 4 funzionalità con il maggior numero di preferenze, scelte da una percentuale compresa tra il 26,2% e il 55,7% degli utenti, sono definite ad alta priorità di sviluppo; le seconde 6, a media priorità, le restanti 11 con bassa priorità). Valutazione canalità preferita. Risposte possibili: app, portale, entrambe. N.B. In tutti i casi un percentuale che va dal 70% all’85% dei rispondenti ha scelto “entrambe”, tuttavia analizzando i residui risultati è possibile apprezzare una preferenza da parte dell’utenza rispetto ad uno o all’altro canale.
2019-07-01T17:42:08+02:00 01/07/2019|43 Commenti

43 Commenti

  1. Pierluigi 01/07/2019 at 17:56 - Reply

    Grazie. Molto bene. Per quello che sarà possibile, io sono disponibile a collaborare .
    Buon lavoro

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:28 - Reply

      Gentile Pierluigi,
      grazie a te per i risultati raggiunti e per la tua disponibilità!
      Cordiali saluti

  2. Mario 01/07/2019 at 19:37 - Reply

    Buongiorno, tutto bene,
    ma se il medico di base si rifiuta di emettere ricetta direttamente alla farmacia, il paziente cronico quale sono, che può fare?
    Vi ringrazio per l’indicazione che mi darete.Buona giornata

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:30 - Reply

      Gentile Mario,
      il medico emette la ricetta dematerializzata a tuo nome, non alla farmacia. Se hai l’app Sanità km zero Ricette potrai vedere le tue prescrizioni direttamente sul tuo smartphone e presentarti in farmacia senza promemoria cartaceo. In caso, la farmacia può leggere le tue prescrizioni anche dalla tua tessera sanitaria.
      Cordiali saluti

  3. Adriano 01/07/2019 at 19:53 - Reply

    Lavoro molto interessante! Speriamo che i pazienti abbiano la possibilità di soffrire di meno (riprendendo la base etimologica) e di perdere meno tempo inutilmente se non addirittura dannosamente!

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:33 - Reply

      Gentile Adriano,
      purtroppo sulla sofferenza possiamo fare poco, sicuramente il nostro impegno lo mettiamo nello snellimento di determinate pratiche e cerchiamo di rispondere ai bisogni delle persone!
      Cordiali saluti

    • Gian Andrea 17/07/2019 at 7:25 - Reply

      Ho notato, se non sbaglio qualcosa, che dalla normale app sanità km0 ricette non è possibile accedere al portale fascicoli. Forse non è tecnicamente possibile oppure la mia potrebbe essere una richiesta fattibile? Ringrazio per l’attenzione e porgo cordiali saluti.

      • Consorzio Arsenal.IT 17/07/2019 at 9:28 - Reply

        Gentile Gian Andrea,
        il funzionamento è corretto: la app Sanità km zero Ricette è stata progettata proprio per gestire…le ricette farmaceutiche. Per quanto riguarda la visualizzazione e scarico referti c’è un nuovo servizio di Sanità km zero: richiedi maggiori informazioni al tuo medico o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della tua ULSS.
        Cordiali saluti

        • Gian Andrea 17/07/2019 at 10:44 - Reply

          Ringrazio della risposta, infatti per scaricare referti uso l’accesso al portale fascicoli solo via vostra mail inviatami tempo addietro. Io in definitiva chiedevo se era possibile avere un collegamento diretto dall’app ricette e poi naturalmente usare la normale procedura di sicurezza con inserimento pin ecc… Forse così sarebbe in grado anche il mio medico di scaricarsi direttamente i frequenti referti che mi riguardano. È naturalmente già autorizzato per farlo ma mi ha comunicato che non riesce. Ringrazio per la vostra disponibilità.

          • Consorzio Arsenal.IT 17/07/2019 at 11:13

            Gentile Gian Andrea,
            siamo contenti utilizzi entrambi i servizi!
            Ti ringraziamo per il suggerimento, ne proporremo l’eventuale studio di implementazione. Il tuo medico non usa il medesimo servizio che usi tu per visualizzare i tuoi referti e quelli di tutti i suoi pazienti, le due cose sono slegate in quanto i servizi Sanità km zero che conosci bene sono rivolti ai cittadini. Dovrebbe utilizzare i software della cartella con cui gestisce i dati clinici dei suoi pazienti: se rileva dei problemi dovrà rivolgersi ai suoi fornitori.
            Cordiali saluti

    • Angelo 15/08/2019 at 12:05 - Reply

      Buongiorno, vorrei sapere se per chiedere piccole modifiche nella app sanità km zero ricette, bisogna iscriversi al “club”. Per esempio noto che nella sezione medico il numero di telefono che può essere registrato è uno solo. E se il mio medico ne possedesse due come potrei memorizzarli? Grazie e buon lavoro.

      • Consorzio Arsenal.IT 28/08/2019 at 11:30 - Reply

        Gentile Angelo,
        l’iscrizione al Club Innovatori permette di partecipare a diverse attività, online o di persona, col fine di migliorare i servizi Sanità km zero, in modo da migliorarne l’usabilità.
        Per quanto riguarda la registrazione del numero, è possibile inserirne uno solo: quello a cui inviare la richiesta di rinnovo farmaco, ammesso che il medico utilizzi quel canale di comunicazione.
        Cordiali saluti

  4. Giordano 01/07/2019 at 20:39 - Reply

    Ottimo attendiamo speranzosi grazie

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:34 - Reply

      Gentile Giordano,
      grazie per la tua partecipazione! Vi terremo aggiornati sugli sviluppi!
      Cordiali saluti

  5. Gianni 01/07/2019 at 20:43 - Reply

    Io sto aspettando con urgenza la disponibilità (già attiva da tempo in altre regioni) del Fascicolo Sanitario Elettronico, da caricare anche nello smartphone per averlo sempre con me e a disposizione dei medici che mi avranno in cura. Sono Cardiopatico e sarebbe utile avere a disposizione dati storico anche in caso di grave crisi cardiaca.
    Grazie
    Gianni Facca

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:35 - Reply

      Gentile Gianni,
      il servizio di cui parli si sta diffondendo anche in Regione del Veneto. Per informazioni puoi rivolgerti all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della tua ULSS che saprà rispondere ai tuoi quesiti!
      Cordiali saluti

  6. Matteo 01/07/2019 at 20:53 - Reply

    Memorizzare la password che non lo venga a sapere nessuno al di fuori di me

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:37 - Reply

      Gentile Matteo,
      al momento non è possibile memorizzare la password per rispondere a criteri richiesti dalla legge. Stiamo lavorando per studiare metodi alternativi di autenticazione come, ad esempio, l’impronta digitale, già diffusa su molti smartphone.
      Cordiali saluti

  7. Pietro 01/07/2019 at 21:13 - Reply

    Ottimo come feedback. Personalmente, però, desidererei che tutto ciò che verrà possibile fare con app, sia anche possibile con pc. Ossia sviluppato anche sui vari sistemi operativi. Vista l’età, lavoro molto megio con il mio pc che con il mio Smartphone.

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:40 - Reply

      Gentile Pietro,
      la soluzione di cui parli si sta rendendo disponibile anche in Veneto. Ancora un po’ di pazienza e ve ne parleremo!
      Cordiali saluti

  8. Flavio 01/07/2019 at 21:30 - Reply

    Bravi. Vi auguro di esprimere il massimo della vostra professionalità nelle future innovazioni. Grazie.

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:41 - Reply

      Gentile Flavio,
      grazie della tua collaborazione e del tuo augurio!
      Te ne siamo grati.
      Cordiali saluti

  9. Cristian 01/07/2019 at 22:39 - Reply

    La prenotazione degli esami gestita in via del tutto telematica con l’ausilio della piattaforma dell’Asl nonché un relativo archivio personalizzato per utente via app, darebbe un quadro più completo della posizione rispondendo con una maggiore fluidità e prontezza. Inserire, magari ulteriormente anche il pagamento delle prestazioni andrebbe a chiudere il cerchio risparmiando così il “via vai” inutile ai sportelli ma soprattutto concludendo con più efficacia il bisogno del utente.

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:44 - Reply

      Gentile Cristian,
      anche altri soci del Club hanno suggerito queste funzionalità. Faremo il possibile per studiarne la fattibilità!
      Grazie della preziosa collaborazione,
      cordiali saluti

  10. Laura 01/07/2019 at 23:37 - Reply

    senza dubbio i risultati sono molto interessanti….. Quello che al momento ho notato per richiedere le ricette a km zero, sono soltanto quelle dematerializzate…….e non quelle rosse. e quando sarà attivo il sanità km zero sarà un altro passo verso l’approccio istantaneo al fascicolo sanitario

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:46 - Reply

      Gentile Laura,
      ci fa piacere i risultati siano interessanti. Si, la app gestisce proprio le ricette dematerializzate ma, al momento, è allo studio la fattibilità di implementazione anche con le altre tipologie. Grazie del suggerimento, vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi!
      Cordiali saluti

  11. Giuseppe 02/07/2019 at 7:14 - Reply

    Tutte le idee sono belle ed importanti, segno di avanzamento civile, ma ho l’impressione che per fare tutto tempo c’è ne vorrà. Un saluto a tutti ed andare avanti che la strada è quella giusta. Buon lavoro e grazie di tutto ciò che fate.

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:47 - Reply

      Gentile Giuseppe,
      la tua impressione ha senso: tutti i cambiamenti, grandi o piccoli che siano, necessitano di tempo per essere messi in pratica e soprattutto (la parte più difficile) essere introdotti e accettati nella pratica quotidiana delle persone. Ma noi siamo qui per questo! Abbi fiducia.
      Cordiali saluti

  12. Gianni 02/07/2019 at 7:35 - Reply

    Noto con piacere l’esistenza di persone con capacità e disponibilità invidiabili. Grazie e …buon lavoro

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:51 - Reply

      Gentile Gianni,
      grazie a te per il tuo supporto!
      Cordiali saluti

  13. Roberto 02/07/2019 at 7:37 - Reply

    complimenti per l’ottimo lavoro. spero che le richieste trovino accoglimento in Regione e vengano realizzate nel prossimo futuro. Cordialmente

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:53 - Reply

      Gentile Roberto,
      vi terremo aggiornati sugli sviluppi!
      Cordiali saluti

  14. Mario 02/07/2019 at 7:42 - Reply

    spero che presto il fascicolo tenga tutti i dati relativi ad esami, ricoveri ecc. fatti

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:55 - Reply

      Gentile Mario,
      rispetto al servizio di cui parli puoi chiedere maggiori informazioni all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della tua ULSS.
      Cordiali saluti

  15. Francesco 02/07/2019 at 7:52 - Reply

    Positivo

  16. SANDRO 02/07/2019 at 9:50 - Reply

    Ottimo il servizio e l’iniziativa, tuttavia bisognerebbe abituare il personale sanitario a queste nuove modalità di gestione. Mi risulta infatti, che detto personale, sia amministrativo che sanitario, sia abbastanza refrattario a questi cambiamenti come del resto anche parecchi utenti. In generale gli italiani sono abituati col cartaceo e col telefono.
    Saluti.

    • Consorzio Arsenal.IT 02/07/2019 at 11:59 - Reply

      Gentile Sandro,
      per natura l’uomo è sempre un po’ spaventato dal cambiamento, sia questo grande o piccolo. Parte del nostro lavoro implica anche l’accompagnamento al cambiamento verso le nuove soluzioni, sia per i cittadini che gli operatori. Ci vorrà qualche tempo ma vedrai che anche questo passo in avanti sarà fatto!
      Cordiali saluti

  17. Renzo 08/07/2019 at 14:39 - Reply

    Gentili Signori, sono da sempre iscritto al Club e ho sempre cercato di collaborare perché credo che questa iniziativa sia un’ottima cosa per snellire l’attività medica togliendo le pesanti pastoie della burocrazia e favorendo così il malato ma anche chi ci deve curare ma, cosa posso fare se il mmg mi obbliga ad andare in ambulatorio, sempre affollato con attese pesanti, solo per rinnovare le solite ricette per medicine che uso da anni? Lui dice che non aderisce al progetto perché preferisce ” il contatto umano? Non potreste obbligare i mmg ad aderire almeno per le cose più semplici? Cosa dovrei fare? cambiare mmg? State facendo un lavoro importantissimo e vi auguro il massimo successo. Grazie.

    • Consorzio Arsenal.IT 08/07/2019 at 15:58 - Reply

      Gentile Renzo,
      grazie della tua collaborazione e del tuo supporto. Il nostro lavoro è quello di “mediatori” dell’innovazione e non spetta a noi rendere obbligatorio o meno un certo tipo di modalità lavorativa. Se il tuo medico non prescrive “a distanza” le medicine ripetibili, con la app potrai comunque risparmiare un secondo giro che avresti dovuto fare per ritirare il promemoria cartaceo.
      Cordiali saluti

  18. Adriano 23/08/2019 at 13:54 - Reply

    Complimenti a tutto lo staff per l’impegno. Sono molto soddisfatto dell’ applicazione anche se “fortunatamente” la uso poco. Attendo la posssibilità di inviare al medico esami,referti e quant’altro in modo da ridurre il tempo di attesa in sale di aspetto e evitare perdite di tempo da parte del medico curante. naturalmente come ho visto anche dalle richieste di altri utenti la possibilità di ricevere dal medico richieste e pareri sulla necessità o meno di effettuare una visita. Grazie ancora Adriano

    • Consorzio Arsenal.IT 28/08/2019 at 11:33 - Reply

      Gentile Adriano,
      infinite grazie per i tuoi complimenti e il tuo entusiasmo, ne siamo davvero lieti.
      Per quanto riguarda il servizio che descrivi ti invitiamo a chiedere maggiori informazioni all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della tua ULSS.
      Cordiali saluti

  19. Angelo 16/09/2019 at 14:23 - Reply

    Buongiorno,
    innanzitutto complimenti per l’iniziativa di coinvolgere gli utenti per migliorare il servizio, denota intelligenza e attenzione per le loro esigenze.
    Detto questo vorrei che questo servizio, che ritengo molto utile per risparmiare risorse e sopratutto tempo prezioso, fosse esteso anche ai cittadini non residenti del Veneto.
    Ritengo che sia frequente per molti utenti extra regione avvalersi di specialità appartenenti ad ULS differenti, che non condividono le informazioni sugli assisti in maniera telematica.
    Eppure i dati personali, compresi diagnostica e referti, vengono memorizzati da ciascuna ULS al pari dei residenti; quindi sembra più una scelta “politica” che un problema tecnico.
    Vedo questa cosa discriminante verso utenti che comunque pagano l’assistenza al pari dei residenti.
    Auspico quindi che ci sia presto un apertura in questo senso, sarebbe sicuramente un plus per incrementare l’utenza extra regione.
    Cordiali Saluti

    • Consorzio Arsenal.IT 20/09/2019 at 14:46 - Reply

      Gentile Angelo,
      grazie per i complimenti che hai voluto rivolgere al nostro lavoro, te ne siamo grati!
      Per quanto riguarda gli utenti della Regione o extra-Regione, proviamo a fare un po’ di chiarezza. I servizi Sanità km zero sono accessibili a tutti gli assistiti della Regione del Veneto (cioè che hanno un medico di medicina generale qui), anche quando si rivolgono al sistema sanitario fuori dal territorio. Ogni Regione, per legge, ha messo in campo la possibilità di attivare il Fascicolo ai propri assistiti ed è quindi disponibile in tutte le realtà del Paese, per tutti i cittadini italiani. A livello nazionale si sta lavorando per far comunicare a livello tecnico tutti i Fascicoli regionali in modo che, indipendentemente dalla Regione a cui l’assistito si rivolga per la propria cura, possa avere a disposizione i documenti in formato digitale.
      Cordiali saluti

Commenta l’articolo