Non si finisce mai di… migliorare!

Sanità km zero significa che il percorso di miglioramento delle soluzioni ideate non finisce mai e, soprattutto, che questo viaggio non si può intraprendere senza dei validi co-piloti: le persone che andranno ad utilizzare i servizi che ideiamo.

Negli scorsi mesi molti soci del Club e alcuni utenti ci hanno scritto perché desideravano poter gestire le ricette farmaceutiche dei propri figli dalla stessa app che utilizzavano per se stessi, Sanità km zero Ricette. Vi abbiamo preso in parola e abbiamo realizzato la sezione “profili collegati” dove, chi ha figli minorenni o una persona tutelata legalmente a cui siano stati precedentemente attivati i Fascicoli, può gestire i loro farmaci e passare a ritirarli direttamente in farmacia senza promemoria cartaceo.

Oltre a questa novità, abbiamo apportato alcune modifiche e migliorie che vi abbiamo chiesto di testare.
Cosa è uscito da questo nuovo confronto?
Su un centinaio di rispondenti scopriamo con piacere che molti soci del Club hanno affermato di utilizzare frequentemente l’app (il 56% la usa più di una volta al mese, l’8% addirittura più di una volta a settimana) ma, per contro, c’è anche una percentuale di utenti al primo accesso in assoluto (9%).

Di coloro che utilizzano la soluzione mobile, la maggior parte usa le credenziali Sanità km zero (90%), mentre il 10% entra con il SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, che permette di accedere a molti dei servizi online della Pubblica Amministrazione. Ben il 97% ritiene che accedere all’app sia molto (50%) o abbastanza (47%) semplice.
Una delle novità da provare era, come detto, la gestione dei profili collegati: il 15,2% dei rispondenti ha figli minorenni o persone sotto la propria tutela a cui è stato attivato il Fascicolo e hanno quindi potuto testare la funzionalità: all’interno dell’app i profili collegati si trovano molto (26,7%) e abbastanza (40%) facilmente, feedback positivo per il modo in cui è stata progettata. Saltando al capitolo sull’utilizzo dell’app, quasi il 67% di voi ha avuto occasione di ritirare un farmaco in farmacia tramite l’app negli ultimi due mesi ed è riuscito a completare l’operazione, mentre a qualche socio non è andato tutto liscio. Ad esempio ci avete raccontato che “non appaiono le prescrizioni del medico” oppure che “al ritiro delle medicine l’app mi ha avvisato ma son passati 2 giorni”. Anche il rinnovo della richiesta di un farmaco è una funzione che viene spesso utilizzata ed è andata a buon fine nel 52,5% dei casi, pur contando qualche disguido come “non appare la lista dei farmaci che mi dovrebbero essere prescritti” o “via WhatsApp non riporta il nome del farmaco”. Stiamo cercando di risolvere tutte queste problematiche, che spesso dipendono dalla versione dello smartphone.
Semplici e chiari risultano i testi e le istruzioni presenti nell’app (molto 50% o abbastanza 47%), migliorabili invece possono essere gli elementi e i bottoni cliccabili.
In generale, il 18% dei rispondenti ci ha riferito di aver avuto qualche problemino con l’app ma, in compenso, ci avete scritto dei buoni consigli.

Partendo dal vostro feedback prossimamente proveremo ad attuare i seguenti miglioramenti:

– abilitare la possibilità di navigare “indietro” tra le schermate dell’app utilizzando il tasto dello smartphone su dispositivi Android senza che questa azione porti ad uscire immediatamente dall’app;
– migliorare la sezione degli avvisi da leggere;
– in molti ci hanno chiesto di poter salvare le password di accesso senza ogni volta inserirle: purtroppo per legge non si può fare! Però ci impegnamo a migliorare gli aiuti contestuali al momento del login, cioè spiegare meglio che tipo di password e quale username servano agli utenti per autenticarsi.

Grazie per il prezioso aiuto che, anche questa volta, ci avete voluto dare.

2019-02-21T10:42:27+00:00 19/02/2019|66 Commenti

66 Commenti

  1. Flavio 21/02/2019 at 13:14 - Reply

    Ottima APP la utilizzo minimo 2 volte l mese vi chiedo se è possibile inserire i farmaci soggetti previsti da un piano terapeutico che sono forniti dalla farmacia ospedaliera nel mio caso lo Xarelto. Quando metterete a diposizione la cartella clinica dell’utente.
    Comunque ottima.
    Vi saluto

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:37 - Reply

      Caro socio,
      siamo contenti che ti trovi bene con l’app; come saprai, il merito è anche del Club Innovatori, che ha contribuito attivamente a realizzare un servizio semplice e usabile. Per quanto riguarda le tue richieste, ti informiamo che è già allo studio la messa a disposizione nell’app di tipologie di ricette oggi non presenti, come quella da te citata; nel prossimo futuro, inoltre, all’app si aggiungeranno altri servizi che renderanno disponibili agli utenti la propria storia clinica (ci sono già sperimentazioni in corso a riguardo).
      Cordiali saluti

  2. Pierluigi 21/02/2019 at 13:43 - Reply

    Confermo quanto già precedentemente detto:
    Già così com è è molto, molto valida.
    Complementi.
    Volentieri per quanto ancora potrò fare sono a disposizione.
    Grazie

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:24 - Reply

      Caro socio,
      ci fa molto piacere sapere che tu ritenga valida la nostra soluzione. Il merito è anche tuo e di tutti i soci del Club! Cordiali saluti

  3. Fernando 21/02/2019 at 13:55 - Reply

    Interessante, utile a sapersi. Grazie.

  4. Denis 21/02/2019 at 14:20 - Reply

    Buongiorno,
    chiedo informazioni in merito all’impossibilitá di salvare la password, nei dispositivi mobili di norma non di salva la password ma si salva in bearer token (o qualsiasi token l’app usi per comunicare con le API) per poi consentire l’autologin al più richiedendo l’ autenticazione biometrica. É possibile perseguire questa strada?

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:31 - Reply

      Caro socio,
      l’app è stata disegnata per rispondere a richieste di legge per cui non è possibile salvare la password: trattandosi di dati sensibili è necessario re-inserirla ogni volta che si voglia accedere. Grazie per il suggerimento del login con dati biometrici, è sicuramente una soluzione interessante di cui valuteremo la fattibilità. Cordiali saluti.

      • Denis 21/02/2019 at 16:41 - Reply

        Grazie della risposta, tuttavia un bearer token non contiene la password e non é un dato sensibile. Se non utilizzate oauth 2.0 o un sistema di autenticazione similare forse dovreste rivedere l’achitettura. Non appena possibile proverò un penetration test sull’app per capire come é fatta e se vi sono problemi di sicurezza. Saluti

  5. Pasquale 21/02/2019 at 14:38 - Reply

    Ottime soluzioni.
    Proporrei anche una lista dei medici con e.mail e/o cellulare abilitato a ricevere richieste di rinnovo ricette. A volte bisogna andare personalmente a chiedere una ricetta che poi arriva in formato elettronico.

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:35 - Reply

      Caro socio,
      la possibilità di mettere a disposizione dei propri assistiti un indirizzo e-mail o un numero di cellulare per la richiesta di rinnovo dei farmaci è a discrezione del singolo: puoi provare a chiedere informazioni in merito al tuo medico di medicina generale. Cordiali Saluti

  6. Stefano 21/02/2019 at 14:49 - Reply

    Si potrebbe sfruttare l’autenticazione con impronta digitale invece di salvare la password? Piuttosto che appoggiarsi ogni volta allo SPID

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:34 - Reply

      Caro socio,
      grazie per il suggerimento dell’uso dell’impronta digitale, è sicuramente una soluzione interessante di cui valuteremo la fattibilità. Cordiali saluti.

  7. Margaret 21/02/2019 at 15:18 - Reply

    Trovo molto utile questa app

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:34 - Reply

      Cara socia,
      ci fa molto piacere sapere che tu ritenga utile la nostra soluzione. Il merito è anche tuo e di tutti i soci del Club! Cordiali saluti

  8. giordano 21/02/2019 at 15:52 - Reply

    ottima app di servizio facile ed intuitiva grazie

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:36 - Reply

      Caro socio,
      ci fa molto piacere sapere che tu ritenga facile e intuitiva la nostra soluzione. Il merito è anche tuo e di tutti i soci del Club! Cordiali saluti

  9. Gianluigi 21/02/2019 at 15:53 - Reply

    Buongiorno vedo che non avete ancora preso in considerazione le ricette bianche per i medicinali a pagamento pensate in un futuro di gestirle oppure no grazie buon lavoro

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:42 - Reply

      Caro socio, stiamo già studiando l’implementazione nell’app di tipologie di ricette oggi non presenti, come quella da te citata; speriamo che nel prossimo futuro il servizio possa rispondere ancora meglio alle tue esigenze!
      Cordiali saluti

  10. Mattia 21/02/2019 at 16:07 - Reply

    L’app presenta grosse difficoltà a relazionarsi con lo studio medico. Propongo di preparare di più, e in via obbligatoria, gli studi medici a utilizzare bene l’applicazione.

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:41 - Reply

      Caro socio,
      l’app è un servizio in progressiva diffusione su tutto il territorio regionale; ci auspichiamo che in breve tempo possa essere adottata dalla maggioranza dei cittadini e professionisti. Il nostro impegno è quello di migliorare costantemente le soluzioni proposte!

  11. Adriano 21/02/2019 at 16:20 - Reply

    Buongiorno,per me Sanità km 0 funziona benissimo,non ho di che lamentarmi,io lo uso spesso e non ho mai avuto problemi,non ho nulla da segnalare.

    Vi auguro un buon lavoro

    Adriano

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:37 - Reply

      Caro socio,
      ci fa molto piacere la nostra soluzione ti sia utile! Grazie per il tuo sostegno. Cordiali saluti

  12. Dino 21/02/2019 at 16:21 - Reply

    mi ha meravigliato riscontrare che, nel vostro -resume- dell’indagine, non compare il suggerimento di -allargare- alla possibilità di inviare le prescrizioni di analisi e visite specialistiche. Ovviamente collegando i CUP e quant’altro. Ciò costituirebbe un vero gigantesco passo avanti!!!! Cosa ne dite?

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:46 - Reply

      Caro socio,
      la tua è un’ottima idea e, in realtà, stiamo già prendendo in considerazione questa possibilità: se ne verrà valutata positivamente la fattibilità i soci del Club saranno i primi a saperlo! Cordiali saluti

  13. Davide 21/02/2019 at 16:23 - Reply

    Sono un farmacista. Ho due quesiti:
    1. Per ovviare all’obbligo di NON salvare la password si potrebbe utilizzare l’impronta digitale? Questo sistema sarebbe utile anche per evitare l’utilizzo di password banali.
    2. Sarebbe opportuno collegare, in fase di registrazione, il canale scelto dal medico per ricevere le richieste dai pazienti onde evitare disguidi: ne ho viste di tutti i colori dal paziente che aveva compilato l’anagrafica del medico con la propria email e continuava ad inviare le richieste a se stesso, come pure il medico infastidito di ricevere le richieste via whatsapp. In ogni caso le persone obbligate a chiamare telefonicamente un call center invece di inviare un messaggio email o messaggistica sono rimaste deluse e hanno (erroneamente) imputato tale mancanza all’app…. andrebbe quindi incentivato l’utilizzo di messaggistica scritta anche da parte dei prescrittori.

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:57 - Reply

      Caro socio,
      grazie per i tuoi spunti.
      La questione dell’impronta digitale è sicuramente molto interessante e ne valuteremo la fattibilità in futuro.
      Per quanto riguarda il canale del medico, stiamo effettivamente studiando la possibilità di introdurre nuove canalità di comunicazione più dirette e comode sia per il cittadino che per il professionista. Cordiali saluti

  14. MariaPia 21/02/2019 at 16:35 - Reply

    Semplicemente fantastici !!

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 16:48 - Reply

      Cara socia,
      grazie infinite per la tua partecipazione e il tuo sostegno! Cordiali saluti

  15. Roberto 21/02/2019 at 17:29 - Reply

    Sono contento per voi ma il mio medico non intende abilitarmi quindi…..

    • Consorzio Arsenal.IT 21/02/2019 at 17:34 - Reply

      Caro socio,
      ti informiamo che stiamo valutando di introdurre, nel prossimo futuro, canali alternativi ai medici di medicina generale per permettere ai cittadini di attivare il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico regionale e accedere così ai servizi Sanità km zero. Non appena tali canali saranno disponibili, i soci del Club Innovatori saranno i primi ad esserne informati!
      Ti ricordiamo inoltre che, se dovessi essere in possesso di un’identità digitale SPID, puoi già accedere con quest’ultima all’app Sanità km zero Ricette e rilasciare autonomamente i consensi per attivare il tuo Fascicolo.
      Cordiali saluti

  16. Sergio 21/02/2019 at 17:51 - Reply

    Ribadisco il suggerimento di implementare la piattaforma in maniera di poter utilizzare l’app Sanità km zero Ricette sul pc.

    • Consorzio Arsenal.IT 22/02/2019 at 15:37 - Reply

      Caro socio,
      ti ringraziamo del prezioso suggerimento. Valuteremo la fattibilità dell’implementazione, cordiali saluti.

  17. Piergiorgio 21/02/2019 at 19:18 - Reply

    Un passo alla voltà, speriamo che si arrivi in fondo con il fascicolo elettronico regionale veneto. Un ulteriore suggerimento: se possibile, aggiungere anche la possibilita’ di avere le impegnative per le visite specialistiche programmate dallo specialista stesso elettronicamente. Auguri, grazie, buon lavoro e cordiali saluti.

    • Consorzio Arsenal.IT 22/02/2019 at 15:40 - Reply

      Caro socio,
      grazie del suggerimento: stiamo valutando la possibilità di implementare, in un futuro, questa funzionalità. Se ci dovessero essero novità in merito il Club sarà il primo ad essere informato! Cordiali saluti

  18. Roberta 21/02/2019 at 23:00 - Reply

    Io personalmente sono molto contenta, tutto funziona a meraviglia perchè il mio medico dispone di un ufficio di segreteria al quale invio la richiesta. Potrebbe essere utile poter avere l’accesso anche per i genitori anziani, ma non interdetti e fisicamente, fortunatamente, ancora autonomi. I miei hanno un altro medico che non mi pare propenso a questo utilizzo …. è sempre difficile farsi fare le ricette, anche di persona …

    • Consorzio Arsenal.IT 22/02/2019 at 15:43 - Reply

      Cara socia,
      stiamo valutando la possibilità di predisporre una delega all’accesso per i casi come quelli che hai illustrato tu. Nel caso ci fossero novità in merito avviseremo il Club quanto prima!

  19. Daniel 22/02/2019 at 8:30 - Reply

    Attenzione perché l’accesso con SPiD (io ho quello di TIM) non funziona.
    Per il resto l’app è buona ma:
    – aggiornare la grafica e renderla compatibile con gli iPhone più moderni
    – salvere la password
    – abilitare il touchID o FaceID

    • Consorzio Arsenal.IT 22/02/2019 at 15:48 - Reply

      Caro socio,
      ci spiace tu abbia riscontrato dei problemi all’accesso: puoi segnalarlo scrivendo a fser.supporto@regione.veneto.it.
      La grafica è stata studiata in modo che fosse molto semplice e comprensibile a tutti, anche a chi ha qualche difficoltà, attraverso un percorso di co-design. per quanto riguarda il salvataggio della password, per legge non ci è possibile farlo in quanto si tratta di dati sensibili e un riconoscimento è richiesto ad ogni accesso. L’utilizzo di riconoscimento biometrico è in fase di valutazione. Grazie per i tuoi consigli! Cordiali saluti

  20. renato 22/02/2019 at 9:37 - Reply

    Mi associo alla richiesta fatta da altri utenti di implementare l’utilizzo dell’impronta digitale come password.

    • Consorzio Arsenal.IT 22/02/2019 at 15:50 - Reply

      Caro socio,
      grazie del suggerimento! Stiamo valutandone la fattibilità. Cordiali saluti

  21. Luciano 22/02/2019 at 11:04 - Reply

    La app , la trovo abbastanza semplice e funzionale , forse manca un segnale di notifica quando il farmaco o qualsiasi altra richiesta è stata evasa .

    • Consorzio Arsenal.IT 25/02/2019 at 11:30 - Reply

      Caro socio,
      grazie del tuo feedback. Per quanto riguarda le notifiche, vengono inviate ad ogni nuova ricetta disponibile in app e ad ogni ricetta erogata dal farmacista. Se ti riferisci invece all’invio di una richiesta di rinnovo ricetta, non ci sono notifiche dell’app a riguardo, ma puoi sempre verificare che una richiesta sia stata inviata controllando nella relativa app (l’app della tua mail se hai inviato la richiesta via e-mail, l’app SMS o l’app WhatsApp se hai inviato un messaggio). Facciamo comunque tesoro del tuo suggerimento e lo prenderemo in considerazione per eventuali sviluppi futuri!

      Cordiali saluti

  22. Rodolfo 22/02/2019 at 11:29 - Reply

    Oltre all’impronta digitale, considerate anche la possibilità di utilizzare la nuova opzione FACE ID in sostituzione della password d’accesso. Grazie

    • Consorzio Arsenal.IT 22/02/2019 at 15:51 - Reply

      Caro socio,
      grazie del suggerimento! Stiamo valutandone la fattibilità. Cordiali saluti

  23. Salvatore 22/02/2019 at 11:45 - Reply

    Dopo molte installazioni della app esegite ai pazienti della mia consorte, pediatra di base, e dopo aver raccolto molte osservazioni dagli utenti, sconsiglio vivamente di usare i canali “vocali” (telefono, cellulare…) per la richiesta di rinnovo farmaci. Verba volant, scripta manent.. a vantaggio della chiarezza, che é in questi casi assolutamente indispensabile.

    • Consorzio Arsenal.IT 22/02/2019 at 16:20 - Reply

      Caro socio,
      grazie del consiglio che hai voluto condividere con il Club. Il canale di contatto da mettere a disposizione per questo tipo di richieste è a discrezione del medico e, quindi, sarà variabile a seconda dei singoli casi. Cordiali saluti

  24. Pietro C 22/02/2019 at 11:59 - Reply

    Attendo con ansia che sia implementata la funzione per vedere tutte le nostre richieste, impegnative e qualt’altro, attive. Sarà un bel passo in avanti. continuate così e buon lavoro.

    • Consorzio Arsenal.IT 22/02/2019 at 16:10 - Reply

      Caro socio,
      grazie per il suggerimento! Speriamo di poter soddisfare tutte le vostre richieste in futuro. Cordiali saluti

  25. Natalino 22/02/2019 at 15:32 - Reply

    … io non ho partecipato alla Customer, poiché non ancora iscritto al club e non ancora utente di sanitàKm0; ora uso l’App di frequente per i farmaci continuativi. Il mio giudizio è positivo perché in sanità tutto ciò che semplifica le cose e valorizza i tempi-persona è da favorire, sostenere ed ampliare. Un rilievo: i medici di famiglia dovrebbero essere un po’ più “aperti e malleabili” nei confronti di questa iniziativa e agevolare la forma di contatto “più automatica=SMS” per il paziente. Nel mio caso, per esempio, devo richiedere i farmaci continuativi alla segreteria telefonica di un telefono fisso con il rischio di dimenticarmi qualche farmaco cliccato in App (nel SMS c’è già il testo predisposto che riporta in automatico i farmaci cliccati). Un suggerimento: indipendentemente dal mezzo di contato che si debba usare perché non evidenziare in un’area di testo (sopra il tastierino nel caso di un fisso) il nome dei farmaci cliccati in App??.
    Grazie e buon lavoro.

    • Consorzio Arsenal.IT 25/02/2019 at 11:21 - Reply

      Caro socio,

      ci fa davvero piacere ricevere un riscontro positivo come il tuo, oltre alle interessanti osservazioni e ai suggerimenti che prenderemo nella dovuta considerazione per valutarne la fattibilità.
      Cordiali saluti

  26. Elvio 22/02/2019 at 19:32 - Reply

    Complimenti per l’impegno e gli ottimi risultati che state ottenendo!
    A quando la possibilità di poter visualizzare anche gli esami fatti con impegnativa “bianca” presso i laboratori ospedalieri?
    Grazie per quanto state facendo.

    • Consorzio Arsenal.IT 25/02/2019 at 11:14 - Reply

      Caro socio,
      grazie innanzitutto per i complimenti, che a nostra volta condividiamo con tutto il Club Innovatori per il suo contributo prezioso alla realizzazione dei servizi Sanità km zero!
      Per quanto riguarda la funzionalità da te descritta, sappi che stiamo lavorando in tal senso per introdurre nuovi servizi a riguardo – la cui diffusione regionale è prevista entro il 2019. Vi terremo aggiornati!
      Cordiali saluti

  27. Sonia 24/02/2019 at 13:13 - Reply

    Deve ancora arrivare il codice x attivarmi alla sanità km zero. È più di un mese che l’ho richiesta. Vedete voi

    • Consorzio Arsenal.IT 25/02/2019 at 11:11 - Reply

      Cara socia,
      ci spiace per l’inconveniente; se hai attivato il tuo Fascicolo tramite il tuo medico di medicina generale, prova a chiedergli di verificare che i dati inseriti siano corretti. Inoltre, se scarichi l’app Sanità km zero Ricette puoi verificare lo stato della tua utenza cliccando, nella schermata iniziale dell’app, sul link “Non riesci ad accedere?”.
      Cordiali saluti

  28. Giancarlo 08/03/2019 at 18:52 - Reply

    L’App è sempre piu’ accessibile e gestibile. Importante la parte interattiva tra utente e supporto tecnico.
    Cordialità

    • Consorzio Arsenal.IT 11/03/2019 at 9:19 - Reply

      Caro socio,
      ci fa davvero piacere ricevere un riscontro positivo come il tuo. Grazie mille.
      Cordiali saluti

  29. leone 11/03/2019 at 13:19 - Reply

    L’applicazione è semplice quando sei iscritto. Il problema che mi è capitato: sono un pensionato di 70 anni, volevo iscrivere mia moglie non avendo che non ha un indirizzo mail suo. Ho fatto cinque errori dei dati da inserire, sono stato stoppato e non riesco ad iscriverla ( il sistema non da la possibilità di rimediare l’errore fatto) cosa devo fare perché mi venga data la possibilità. Attendendo una Vostra risposta Cordiali Saluti

    • Consorzio Arsenal.IT 11/03/2019 at 15:13 - Reply

      Gentile socio,
      ci spiace per i problemi che hai riscontrato.
      Non capiamo però molto bene la situazione. Proviamo a chiedere un riscontro al supporto utenti. Ci auguriamo che, in seguito, tu riesca a risolvere il problema.
      Cordiali saluti.

  30. leone 12/03/2019 at 12:37 - Reply

    Vi ringrazio per avermi contattato, ho risolto il mio problema. Vi chiedo per favore se è possibile di semplificare il modo di chiedere aiuto. Il sistema prevede delle risposte automatiche se l’errore e di battitura ecc. si può ancora risistemare, ma se non lo è. Sono arrivato Voi dopo aver richiesto al sistema più volte come potevo venirne a capo, non sapevo se era giusto scomodare Voi. Spero di aver chiarito la situazione. Grazie di tutto, cordiali saluti

    • Consorzio Arsenal.IT 15/03/2019 at 10:39 - Reply

      Gentile socio,
      siamo davvero felici di essere riusciti a risolvere il problema da te riscontrato.
      In ogni caso, per qualsiasi necessità è possibile scrivere a fser.supporto@regione.veneto.it, come specificato all’interno di ogni email che il sistema manda in fase di creazione delle credenziali.
      Cordiali saluti.

  31. Piergiorgio 26/03/2019 at 16:38 - Reply

    Forse sarò un po’ polemico, ma è inutile che indichiate di scrivere all’indirizzo fser.supporto@regione.veneto.it: non rispondono mai. Cordiali saluti.

    • Consorzio Arsenal.IT 01/04/2019 at 16:03 - Reply

      Caro socio,
      ci spiace tu stia riscontrando problemi con l’assistenza agli utenti di Regione del Veneto. Purtroppo, a causa di molte richieste pervenute, i tempi di risposta si sono un po’ allungati ma ti assicuriamo che gli addetti si impegnano a prendere in carico tutte le segnalazioni pervenute.
      Cordiali saluti

  32. Susanna 29/04/2019 at 15:49 - Reply

    Ottima App, peccato il Curante non aderisca al servizio 🙁
    Conto di disporre presto del Fascicolo Sanitario Elettronico, in altre regioni (Lombardia) è già attivo da qualche anno.
    Grazie a tutti per l’impegno!

    • Consorzio Arsenal.IT 29/04/2019 at 16:02 - Reply

      Gentile socia,
      ti informiamo che oggi puoi attivare il Fascicolo anche presso gli Uffici Relazione con il Pubblico della tua ULSS di assistenza o presso il Distretto Sanitario. Così facendo, anche se il medico curante non aderisce al progetto, potrei comunque gestire le tue ricette farmaceutiche tramite smartphone. Riceverai una notifica quando la tua ricetta è pronta e potrai recarti direttamente in farmacia a ritirare i tuoi farmaci senza promemoria cartaceo.
      Cordiali saluti

  33. Susanna 29/04/2019 at 18:21 - Reply

    Vi ringrazio per la risposta al post odierno. Ho attivato proprio oggi il Fascicolo Sanitario Elettronico attraverso l’Urp dell’ospedale dell’Angelo. Permettetemi di dirvi che posso anche trovare le ricette sulla app del mio smartphone ma non mi cambia nulla in quanto le 2 ore le perdo comunque ogni volta per andare dal Curante per farmi rilasciare le impegnative (che poi troverò anche sullo smartphone) ma a questo punto non mi cambia nulla…
    Nello specifico sulla stregua della Regione Lombardia, confidavo sulla effettiva attivazione del Fascicolo Sanitario Elettronico per la consultazione di visite ed esami che eviterebbe ad ogni appuntamento sanitario di portare ogni volta con me tutta la documentazione relativa ad attività precedenti
    Ringrazio nuovamente, un cordiale saluto.

    • Consorzio Arsenal.IT 30/04/2019 at 11:32 - Reply

      Gentile Susanna,
      è a discrezione del medico di medicina generale la scelta di mettere a disposizione un canale di contatto alternativo e di che tipo. Se il tuo medico ha scelto di non metterlo a disposizione potrai comunque avere la comodità di tutte le tue prescrizioni in formato digitale sul tuo smartphone, senza il bisogno del promemoria cartaceo. Il secondo servizio che tu citi, invece, è in progressivo rilascio sulle ULSS della Regione del Veneto. Dato che hai attivato il tuo Fascicolo, in un prossimo futuro potrai beneficiarne anche tu. Per sapere se il servizio è già attivo nella tua ULSS di assistenza puoi chiedere maggiori informazioni sempre all’Ufficio Relazioni con il Pubblico.
      Cordiali saluti

Commenta l’articolo